Página principal



Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate

Descargar 5.03 Kb.
Ver original pdf

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate





Descargar 5.03 Kb.
Ver original pdf
Página3/297
Fecha de conversión10.08.2018
Tamaño5.03 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   297

324 

AN. CXXX – SEPTEMBRIS-DECEMBRIS  2011 – N. 3

offusca le identità. Essere tutti partecipi di 

un comune cammino di ricerca della verità 

significa riconoscere la propria specificità, 

sulla base di ciò che ci fa uguali – tutti siamo 

capaci di verità – e insieme diversi. Non tutti, 

infatti, possediamo la verità allo stesso modo; 

l’averla, poi, ricevuta in dono non impedisce 

di approfondirla e di sentirsi compagni di 

viaggio di ogni uomo e donna, perché essa non 

è mai esauribile.

Ricercare sinceramente ed umilmente la 

verità significa, poi, rinnovare uno sguardo 

di benevolenza 

nei confronti degli altri, per 

accettarsi reciprocamente, dialogare meglio, e 

collaborare al bene comune, su cui è possibile 

convergere sul piano di una ragione naturale. 

Non sempre è possibile il dialogo sul piano 

teologico o dottrinale, mentre appare più 

agevole il dialogo sul piano della vita e delle 

opere.

La ricerca della verità è, inoltre, condizione 

per abbattere il fanatismo e il fondamentalismo

per i quali la pace si ottiene con l’imposizione 

agli altri delle proprie convinzioni.

È, ancora, condizione per superare la babele 

dei linguaggi

 e quel laicismo che intende 

emarginare dalla famiglia umana Colui che ne 

è il Principio e il Fine.

È, da ultimo, premessa per ogni rinasci-

mento

 morale delle persone e delle istituzioni.

In vista della pace, la sola conoscenza 

teorica non basta, occorrono una mobilitazione 

dello spirito

, la ricerca di nuove vie, di buone 

pratiche, di gesti e di istituzioni che possono 

essere posti in atto solo mediante relazioni 

positive e l’apertura delle coscienze al Sommo 

Vero e al Sommo Bene, Dio: un’apertura che 

è scritta anche nello spirito degli atei, perché 

ogni anelito al bene è un raggio di quel Lógos 

o «Sole» (Dio) che ancora non si conosce 

pienamente e a cui si è inevitabilmente protesi 

per dono dello stesso Creatore.

Sul  senso della Giornata di Assisi 2011 

interverranno anche i Segretari dei Pontifici 

Consigli che assieme al Pontificio Consiglio 

della Giustizia e della pace hanno ricevuto 

l’incarico di organizzare un tale evento. 

Mi fermo, allora, a presentare, per grandi 

linee, l’articolazione della Giornata, che 

sarà preceduta, il giorno 26 ottobre, al posto 

della udienza del mercoledì, da una liturgia 

della Parola, presieduta in piazza san Pietro 

da Benedetto XVI alle ore 10,30. Oltre agli 

abituali pellegrini parteciperà, in particolare, 

la Diocesi di Roma, che si stringerà , con 

la sua ricca varietà di carismi e ministeri, 

di associazioni e di movimenti, intorno al 

Successore di Pietro per invocare dal Signore 

abbondanti frutti di bene per l’intera umanità 

dalla Giornata di Assisi.

Per quanto concerne la giornata del 27 ot-

tobre le delegazioni partiranno da Roma, in 

treno, insieme col Santo Padre. Il treno rallen-

terà a Terni, Spoleto e Foligno, dando modo 

a queste Chiese locali di mostrare la loro par-

tecipazione e la loro solidarietà all’iniziativa 

di Benedetto XVI convenendo nelle stazioni. 

All’arrivo in Assisi, ci si recherà presso la 

Basilica di S. Maria degli Angeli, dove avrà 

luogo un momento di commemorazione dei 

precedenti incontri e di approfondimento del 

tema della Giornata. Interverranno esponenti 

di alcune delle delegazioni presenti e anche il 

Santo Padre prenderà la parola.

Seguirà un pranzo frugale, condiviso dai 

delegati: un pasto all’insegna della sobrietà, 

che intende esprimere il ritrovarsi insieme in 

fraternità e, al tempo stesso, la partecipazione 

alle sofferenze di tanti uomini e donne che non 

conoscono la pace. Sarà poi lasciato un tempo 

di silenzio, per la riflessione di ciascuno e per 

la preghiera. Nel pomeriggio, tutti i presenti 

in Assisi parteciperanno ad un cammino che 

si snoderà verso la Basilica di San Francesco. 

Sarà un pellegrinaggio, a cui prenderanno par-

te nell’ultimo tratto anche i membri delle de-

legazioni; con esso si intende simboleggiare il 

cammino di ogni essere umano nella ricerca 

assidua della verità e nella costruzione fatti-

va della giustizia e della pace. Si svolgerà in 

silenzio, lasciando spazio alla preghiera e alla 

meditazione personale. All’ombra della Basi-

lica di San Francesco, là dove si sono conclusi 

anche i precedenti raduni, si terrà il momento 

finale della giornata, con la rinnovazione so-

lenne del comune impegno per la pace.

I Paesi del mondo rappresentati sono più di 

50, tra i quali, oltre a numerosi Paesi europei 

e americani, anche Egitto, Israele, Pakistan, 

Giordania, Iran, India, Arabia Saudita, Filip-

pine e molti altri (sono quelli che soffrono for-

se maggiormente, in questo momento storico, 

per problemi di libertà religiosa e dialogo tra 

religioni)

I delegati cattolici (in totale 13 tra presiden-

ti di Conferenze episcopali regionali e patriar-

chi e arcivescovi maggiori delle Chiese Sui 

Iuris

) rappresentati solo dal Santo Padre, sie-

deranno non sul palco, ma in settore riservato 

ai vescovi.


1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   297

Similar:

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint 1-Celsius Venezuela 2012 Mañana Administradores y Usuarios [Modo de compatibilidad]
Del mismo modo en el que un administrador puede agregar un pedido para un usuario
Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconSicam [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate icon06 JavaScript Parte3 [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint clase [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint bjt [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint 03-php ppt [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint tema ppt [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint Excel vba [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint Clase 4 Sin Fondo [Modo de compatibilidad]

Vel ad ordinem quoquo modo pertinentia iussu et auctoritate iconMicrosoft PowerPoint Capacit Empresas Circular 2611 [Modo de compatibilidad]



Descargar 5.03 Kb.
Ver original pdf